[ Accedi ]

Informazioni

Coro Polifonico “Ludus Vocalis” di Ravenna
direttore: Stefano Sintoni




Attorno ad un nucleo originario di una decina di coristi, si é creato nel tempo un gruppo di circa quaranta elementi, desideroso di impegnarsi nel repertorio sacro e profano dal '500 ai giorni nostri, con esecuzione "a cappella" ma anche con accompagnamento di organo o orchestra. Ha esordito in occasione della solennità di Santa Cecilia presso la basilica di S. Agata Maggiore nel novembre 2004. Nel maggio 2006 si é classificato primo al “Concorso di esecuzione corale di musica sacra” organizzato dal Coro della Casa di Carità di Lugo. Dal 2007 partecipa regolarmente al Ravenna Festival nelle liturgie domenicali, nei concerti delle sette e nei Vespri a San Vitale. Ha collaborato con varie orchestre del territorio: l'ensemble "Mosaici Sonori", "Dante Alighieri" , “città di Ravenna” e “Arcangelo Corelli”, ma anche l'orchestra dei plettri "Gino Neri"di Ferrara. Ha in repertorio brani famosi come il "Gloria" RV 589 di Vivaldi, la “Kleine orgelmesse” di Haydn, la “messa d’incoronazione” e il Requiem di Mozart, il Requiem di Faurè e la “messa di Gloria” di Puccini, ma anche brani meno conosciuti come la “Misa Tango” di Martin Palmeri, eseguita numerose volte, anche a Roma nel conservatorio S.Cecilia con al pianoforte  l’autore stesso, l’oratorio “la Natività” del Card. Domenico Bartolucci, eseguito in prima assoluta alla presenza dell’ autore nel dicembre 2009, il Requiem e il Magnificat dell’autore inglese John Rutter, col quale ha celebrato il proprio decennale di attività, tornando nella basilica di Sant’ Agata dove aveva esordito.
Dal 2008 cura l'organizzazione dei "Concerti di Musica Sacra" nella chiesa dei Cappuccini in Ravenna e dal 2006 organizza una Rassegna nel quale ospita altri prestigiosi cori nazionali. Nel 2009 ha inciso anche un disco di musiche inedite di autori ravennati del 1600-1700. Il coro ha una ricca attività concertistica e liturgica nelle città più importanti d' Italia (Torino, Firenze, Assisi, Roma, Milano, Venezia, Nonantola, Mantova, Ferrara) e estere (Innsbruck, Salisburgo, Monaco di Baviera, Chartes e Vienna, dove ha eseguito, nella cattedrale di S. Stefano, il Requiem di Mozart nella notte tra il 4 e il 5 dicembre 2012, ricorrenza della morte dell’ autore. Nel 2014 ha sostenuto la parte del coro della “Buona Novella” di De Andrè nell’ esecuzione del “Faber Social Club”. Nel novembre 2016 è stato chiamato a tenere un concerto per il ventennale del riconoscimento dei monumenti ravennati quali patrimonio dell’ UNESCO. Presenzia alle solennità principali nella cattedrale della propria città animandone le liturgie.